Condividi su

Fare volontariato migliora la propria condizione di benessere personale (relazioni, competenze sociali, relazionali e trasversali, socialità, conoscenza di sé e degli altri…) e l’inclusione di persone con minori opportunità. È per questo che crediamo nella sua importanza e sosteniamo accanto a BIR esperienze che generano un cambiamento in chi le svolge e in chi le condivide.
Come il volontariato al Beccaria con attività per i ragazzi del carcere minorile, accompagnati dallo staff di BIR per la formazione e il monitoraggio dell’esperienza; promuoviamo inoltre Youth Work al Centro per Giovani grazie ad attività di volontariato e cittadinanza attiva attraverso la presenza di uno youth worker di BIR; infine crediamo nei cammini per l’inclusione, viaggi a piedi realizzati da gruppi di volontari e giovani con minori opportunità in un’ottica di condivisione.

Beneficiari: volontari partecipanti al gruppo BeccaBIR, attivo dentro il carcere minorile Beccaria. I ragazzi detenuti del Beccaria, i ragazzi e ragazze del Centro per Giovani coinvolti in attività di volontariato e cittadinanza attiva e i giovani coinvolti nei Cammini Inclusivi.

Contattaci per avere maggiori informazioni.

Qualunque sia il tuo dubbio o curiosità, saremo felici di aiutarti. Per informazioni sul progetto e su come sostenerlo scrivi a Benedetta.

News Correlate